· 

Letizia Pezzali Lealtà #pillole


Tra il volere e il desiderare di volere. "È raro sapere cosa si vuole davvero, e anche quando lo si sa è difficile governare la prepotenza che accompagna i nostri sogni, dare un indirizzo. Non sempre si agisce nel proprio interesse, basti pensare alle dipendenze, quella dalle sostanze ma anche quella dai comportamenti, dalle persone, dalle aspirazioni. Le gabbie, spesso invisibili. Le teorie economiche classiche si basano su un’ipotesi comoda e sbagliata: l’individuo che ragiona, animato solo da una chiara visione dei propri interessi. Un simile individuo non esiste, o perlomeno è raro.

 

Immaginare che descriva l’umanità significa operare una distorsione gigantesca. L’umanità si muove in uno stato di confusione, di paura, di entusiasmo cocente, di incertezza. Di violenza, soprattutto, verso di sé e verso gli altri."

 

LetiziaPezzali Lealtà


Perché volere e desiderare sono (anche) sinonimo di fragilità? Ma soprattutto...sono la stessa cosa? E la fragilità può essere legittimata in quanto esseri umani?
Può sembrare banale, eppure...

 

#pillole #libricheholetto

Scrivi commento

Commenti: 0